alessandrocomandini
Be a Muse 2016

“Be a Muse” è un percorso di sguardi, un progetto sull'identità e l’immagine di sé.
Verità è Bellezza insieme.
Be a Muse nasce da un’idea di Alessandro Comandini e Nadia Biscossi (Associazione culturale Il Ponte) come una riflessione sull'identità e la consapevolezza di sé e della propria immagine. Un argomento di stringente attualità: viviamo immersi in un mondo connesso, dove la gestione della propria immagine è quanto mai delicata.
Sei ragazzi, Alessandro, Arianna, Edoardo, Federico, Francesca e Matteo, hanno accettato la sfida di diventare Muse, di metterci la faccia per scoprire se quello che appaiono coincide con quello che sono, o pensano di essere.
Sei persone diverse, ritratte in due luoghi simbolici della città: la Biblioteca della Legalità e la Chiesa sconsacrata di Olmobello. Luoghi che ognuno ha interpretato e vissuto a modo suo, in completa libertà.

La mostra “Be a Muse” è stata esposta presso la Biblioteca della Legalità di Palazzo Caetani a Cisterna di Latina dal 26 novembre al 10 dicembre 2016
Curatori: Nadia Biscossi ed Alessandro Comandini
Fotografie: Alessandro Comandini


“Be a Muse” is a project about identity and self-image. True and Beauty. It is a project of Alessandro Comandini and Nadia Biscossi (Associazione Culturale il Ponte) that talks about identity and self-consciousness. It is a relevant topic in our society, permanently connected, in which the self-image management is a very sensitive task. Six boys and girls challenged themselves to be part of the project and were portrayed in symbolic locations in their own city.
“Be a Muse” was also an exhibition held from 26 November to 10 December 2016 in Cisterna di Latina (Italy).
loading